Riforma pensioni: Di Maio: assegni a partire da 780 euro




DI MAIO: NON CI SARANNO PENSIONI SOTTO I 780 EURO


Luigi Di Maio torna a ribadire l'importanza delle pensioni di cittadinanza. "D'ora in poi non ci deve essere più nessun pensionato che prende meno di 780 euro al mese", ha detto, secondo quanto riportato da Mf-Dow Jones, il ministro del Lavoro parlando a margine di un incontro in Assolombarda. Il leader del Movimento 5 Stelle fa quindi capire che nella riforma delle pensioni che si sta mettendo a punto per la Legge di bilancio ci dovrà essere un aumento delle minime. "Ci sono dei pensionati minimi che in questo momento prendono 400 euro di pensione. A loro stiamo dicendo: tutti coloro che vivono sotto la soglia di povertà, 780 euro al mese, e prendono la pensione, devono avere almeno 780 euro al mese", "questo è il nostro obiettivo e sta nella legge sul reddito di cittadinanza che istituisce la pensione di cittadinanza", chiarisce Di Maio.





Posta un commento

Visualizzazioni totali